Le persone che soffrono di OSAS, cioè di Sindrome delle apnee ostruttive del sonno, di grado severo non potranno più avere la patente di guida.

E’ quanto viene previsto dal Decreto Legge del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del del 22 dicembre 2015 e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 13 gennaio 2016.

Si tratta di un Decreto legge che recepisce una direttiva europea del 2015 e nasce dall’rvidenza di quanto siano numerosi gli incidenti stradali provocati in tutta Europa dall’OSAS.

Infatti i soggetti con OSAS durante il giorno hanno una riduzione delle capacità attentive e dei riflessi, che può essere anche notevole, a causa di un riposo notturno fortemente disturbato dalle crisi di apnea; si è calcolato che in questo caso il rischio di andare incontro ad incidente stradale può aumentare anche più di 7 volte.

Nel citato Decreto viene previsto che ” ... La patente di guida non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti affetti da disturbi del sonno causati da apnee ostruttive notturne che determinano una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell’attenzione non adeguatamente controllate con le cure prescritte. …“.

Lo stesso Decreto Ministeriale prevede anche che il medico che certifica l’idoneità alla guida, in presenza di sintomi che possano far pensare ad una OSAS, è tenuto a far effettuare i necessari accertamenti specialistici, sia per accertarne comunque la presenza, sia per accertarne eventualmente la gravità; nei casi lievi, o quando il trattamento è efficace, può certificare l’idoneità alla conduzione di automezzi; nei casi dubbi demanda il giudizio alla Commissione Medica Locale.

Il testo del Decreto Legge del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del del 22 dicembre 2015 è leggibile da QUESTA pagina.

Dott. Salvatore Nicolosi