Blog creato e curato dal Dott. Salvatore Nicolosi - Ordine dei Medici di Siracusa n. 3467 - P. IVA 01776610899

Pioglitazone e carcinoma vescicale: assolto per (quasi) insufficienza di prove

[google1]

Nel “Meeting highlights from the Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP) 18-21 july 2011″ dell’EMA, cioè dell’European Medicines Agency, è stata presa una decisione sull’uso in Europa dell’antidiabetico orale pioglitazone.

Ricordo che la dispensazione dei farmaci contenenti questa molecola è stata sospesa in Francia e in Germania per il riscontro di un significativo incremento del rischio di insorgenza di carcinoma vescicale.

l’EMA ha quindi intrapreso una revisione della letteratura e dei dati per valutare il rischio.

INAIL: possibile aggravamento di malattia professionale oltre il 15° anno a patto che …

In caso di malattia professionale (quindi INAIL), il termine oltre il quale non è più possibile richiedere ulteriori aggravamenti è stabilito in 15 anni dalla costituzione della rendita.

La Corte Costituzionale, con sentenza 46/2010, e la  Corte di Cassazione, con 3 sentenze “fotocopia” del marzo 2011, hanno stabilito che ciò non è sempre vero, ma devono ricorrere precise condizioni.

Infatti, se l’esposizione alla sostanza o alla lavorazione morbigena perdura oltre il 15° anno, l’eventuale aggravamento della patologia tecnopatica si può configurare come una richiesta per una “nuova” malattia professionale, che, casualmente, coincide con la precedente.

In questo caso però anche l’iter amministrativo deve essere adeguatamente adattato.

Sindrome delle apnee del sonno e guida


Il 15 giugno 2011 si è svolto alla Camera dei Deputati il convegno “Disturbi respiratori ed incidenti stradali: le apnee nel sonno. Situazione attuale e prospettive future”.
Il convegno è il frutto di una collaborazione tra l’Automobile Club d’Italia, l’AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri, la FIMPST (Federazione Italiana contro le Malattie Polmonari Sociali e la Tubercolosi) e la SIMeR (Società Italiana di Medicina Respiratoria).
Nel convegno i relatori hanno messo in evidenza le problematiche relative al rischio di andare incontro ad incidente stradale in soggetti con sindrome da Apnee del sonno (OSAS).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: