Blog creato e curato dal Dott. Salvatore Nicolosi - Ordine dei Medici di Siracusa n. 3467 - P. IVA 01776610899

ENERGY DRINK E SALUTE


Che l’uso eccessivo degli Energy Drinks possa essere dannoso alla salute, soprattutto dei soggetti adolescenti, è cosa che si dice da parecchio; la composizione di queste bibite infatti, pur essendo variabile, è tale da produrre significative perplessità nel mondo scientifico.
Le componenti principali sono naturalmente acqua e zucchero, (e già qui vi è una controindicazione specifica all’assunzione da parte dei diabetici), ma altre sostanze, quali la caffeina, sono solitamente rappresentate in concentrazioni piuttosto alte; non mancano aminoacidi, vitamine ed estratti vegetali, questi ultimi a volte con effetti farmacologici non ben studiati; come non sono ben studiati gli effetti additivi e le interazioni dei vari composti.

Un recentissimo studio scientifico, pubblicato su “Pedriatics” di Marzo 2011 mette in guardia la comunità scintifica sull’uso e soprattutto sull’abuso di Energy Drinks in adolescenti e bambini.

Vengono descritti gli eventi avversi più frequentemente riscontrati a seguito di uso eccessivo, fino a vere e proprie sindromi da intossicazione acuta, soprattutto da caffeina.

Non si dimentichi che la FDA degli USA considera queste bevande come “integratori”, un termine generico che può nascondere tante insidie.

Perfino alcune vitamine, se assunte in concentrazione eccessiva, possono creare scompensi alla salute.

Nell’articolo vengono enumerati i casi di intossicazione acuta in vari paesi del mondo e l’estensore dello studio ci fa sapere che tra il 1999 ed il 2005 in Italia sono stati segnalati, da parte dei Centri Antiveleno, 17 episodi di eventi avversi (tra cui crisi epilettiche, tachicardia e confuzione mentale) e 2 decessi.

A ben vedere una percentuale di eventi bassissima, quasi insignificante in rapporto al numero di lattine consumate, ma l’accento sarebbe soprattutto da mettere sull’uso non corretto, quindi eccessivo.

 

Il link per l’Abstract dell’articolo, in lingua inglese, è questo: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21321035

Il link per l’articolo in formato integrale è questo: http://pediatrics.aappublications.org/cgi/content/full/127/3/511#T1

Dott. Salvatore Nicolosi




LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA'

Le notizie contenute nel sito sono tenute costantemente aggiornate e ho fatto ogni sforzo per curarne l'esattezza. Tuttavia è possibile che uno o più dei contenuti siano inesatti, nonostante l'attenzione posta.

Il curatore del sito pertanto esorta i visitatori a verificare l'esattezza delle informazioni contenute prima di farne uso e, in ogni caso, le informazioni di carattere sanitario non possono in alcun modo sostituire l'opera di un medico reale il quale è l'unico che può individuare una diagnosi certa e proporre una corretta terapia.

Nessuna terapia o provvedimento diagnostico deve essere intrapreso senza avere prima consultato il proprio medico di fiducia o uno specialista.

Nessuna responsabilità si assume il sottoscritto per l'uso incauto di informazioni contenute nel presente sito.

Nel sito sono presenti collegamenti a siti esterni assolutamente estranei al sottoscritto il quale quindi non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni cagionati dall'uso incauto delle informazioni ivi contenute.

Dott. Salvatore NicolosI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: