SEZIONE IN COSTRUZIONE


DECRETO-LEGGE 24 giugno 2014, n. 90  – art. 27 bis (G.U. 18/8/2014, n. 190)

Procedura per ristorare i soggetti danneggiati da trasfusione con sangue infetto, da somministrazione di emoderivati infetti o da vaccinazioni obbligatorie

Decreto 21 ottobre 2009  (G.U. Serie Generale , n. 9 del 13 gennaio 2010)

Individuazione dei criteri per la formazione delle graduatorie utili alla corresponsione dei benefici economici ai soggetti danneggiati da vaccinazioni, ai sensi della legge n. 229/2005.

Legge 29 ottobre 2005, n. 229 (Gazzetta Ufficiale n. 258 del 5 novembre 2005)

” Disposizioni in materia di indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie “

Legge 14 Ottobre 1999, n. 362 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 247 del 20 Ottobre 1999)

(si riporta solo il comma 3 dell’art. 3 che amplia la possibilità di indennizzo)

” Disposizioni urgenti in materia sanitaria”

 omissis

Art. 3.

(Interventi per la prevenzione e cura della fibrosi cistica, per gli indennizzi ai soggetti danneggiati da vaccinazioni, trasfusioni ed emoderivati e per la proroga del programma cooperativo italo-americano sulla terapia dei tumori)

omissis …

3. L’indennizzo di cui al comma 1 dell’articolo 1 della legge 25 febbraio 1992, n. 210, spetta, alle condizioni ivi stabilite, anche a coloro che si siano sottoposti a vaccinazione antipoliomelitica non obbligatoria nel periodo di vigenza della legge 30 luglio 1959, n.695. I soggetti danneggiati devono presentare la domanda alla azienda unità sanitaria locale competente, entro il termine perentorio di quattro anni dalla data di entrata in vigore della presente legge.

Legge 25 luglio 1997, n. 238 (Gazzetta Ufficiale n. 174 del 28 luglio 1997)

“Modifiche ed integrazioni alla legge 25 febbraio 1992, n. 210, in materia di indennizzi ai soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati.”

Legge 25 Febbraio 1992, n. 210 (Gazzetta Ufficiale, 6 Marzo 1992, n. 55).

“Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni e trasfusioni”


CORTE DI CASSAZIONE – Sezione Lavoro – sentenza n. 4591/2014

Corte di Cassazione – Sezione Lavoro – Sentenza n. 3316/2013

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 107/2012

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 293/2011

Corte d’Appello L’Aquila – Sentenza n. 991 del 05/10/2011

Corte di Cassazione Civile – Sezione Lavoro – sentenza del 29/04/2010, n. 10435

CORTE DI CASSAZIONE – Sezione Lavoro – sentenza 21 maggio – 24 giugno 2008, n. 17158

CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza 20 – 26 novembre 2002 n. 476

CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza 9-16 ottobre 2000, n. 423

CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza 23-26 febbraio 1998, n. 27

CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza N 307 del 1990

“… LA CORTE COSTITUZIONALE … dichiara l’illegittimità costituzionale della legge 4 febbraio 1966, n. 51 (Obbligatorietà della vaccinazione antipoliomielitica) nella parte in cui non prevede, a carico dello Stato, un’equa indennità per il caso di danno derivante, al di fuori dell’ipotesi di cui all’art. 2043 c.c., da contagio o da altra apprezzabile malattia causalmente riconducibile alla vaccinazione obbligatoria antipoliomielitica, riportato dal bambino vaccinato o da altro soggetto a causa dell’assistenza personale diretta prestata al primo. ...”