Tag: magnetoencefalografia

Diagnosi di autismo con la Megnetoencefalografia (MEG): nuovi orizzonti diagnostici.

Si tratta di un approccio sperimentale assolutamente nuovo che i neuroscienziati della Case Western Reserve University School of Medicine e dell’Università di Toronto hanno applicato su 9 bambini con diagnosi clinica di Sindrome di Asperger (ASD), una particolare forma di autismo ad alto funzionamento, confrontando i dati ottenuti con quelli di 10 coetanei “normali”.

La magnetoencefalografia, tramite l’uso di numerosi sensori esterni, 141 nel caso specifico, è in grado di formare delle mappe elettromagnetiche dell’encefalo in diverse condizioni, quindi a riposo o durante stimoli precisi.

L’elaborazione di tali mappe, tramite sofisticati algoritmi statistici, avrebbe permesso di rilevare sostanziali differenze nell’interazione di varie porzioni del cervello tra i soggetti normali e gli autistici;

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: