Blog creato e curato dal Dott. Salvatore Nicolosi - Ordine dei Medici di Siracusa n. 3467 - P. IVA 01776610899

Tag: asbesto

Prorogato l’indennizzo per i soggetti ammalati di mesotelioma di natura non professionale

Come previsto dall’articolo 1, comma 186 della legge di bilancio dello Stato per l’anno 2018, la 205/2017, è stato prorogato per gli anni 2018, 2019 e 2020 l’indennizzo “una tantum” per i soggetti ammalati di mesotelioma.

Con il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 20 aprile 2018 sono state definite sia l’entità della prestazione sia la modalità di ripartizione tra gli eventuali eredi nel caso di soggetti deceduti per mesotelioma.

L’entità della somma somma da versare al soggetto ammalato di mesotelioma di natura non professionale, quindi per esposizione ambientale, viene stabilito in € 5.600 per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020.

La stessa somma viene erogata complessivamente agli eredi.

Estensione platea Fondo vittime dell’amianto 2°

Oggi, 6 novembre 2015, l’INAIL ha emesso la circolare n. 76 del 2015, la prima circolare esplicativa sulle modalità di erogazione della prestazione indicata dal Decreto Interministeriale del 4 settembre 2015: ” … “in via sperimentale per gli anni 2015, 2016 e 2017 l’INAIL eroga ai malati di mesotelioma che abbiano contratto la patologia o per esposizione familiare a lavoratori impiegati nella lavorazione dell’ amianto ovvero per esposizione ambientale comprovata, la prestazione assistenziale di importo fisso pari a euro 5.600,00 da corrispondersi una tantum, su istanza dell’interessato”.

Nella circolare 76/2015 vengono indicati, nei vari paragrafi, quali sono gli aventi diritto, il significato di esposizione familiare e ambientale, come si accede al beneficio ed infine alcune istruzioni operative per le sedi periferiche dell’INAIL.

Vale la pena esaminare uno per uno alcuni dei paragrafi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: