Tag: acne

Decalogo ADOI-AIFA sulla prescrizione dell’Isotretinoina

L’isotretinoina assunto per via orale è un ottimo farmaco per il trattamento dell’acne, con una specifica indicazione per le forme gravi, cosiddette nodulo-cistiche o conglobate e comunque per tutte quelle forme la cui evoluzione potrebbe provocare sensibili esiti cicatriziali al volto.

Il farmaco però è gravato da importanti effetti teratogeni, cioè se assunto in gravidanza può provocare gravi malformazioni al nascituro.

Sono descritte, tra le più comuni, alterazioni del massiccio faciale, come palatoschisi, anomalie anche gravi del sistema nervoso, come idrocefalia o microcefalia, gravi malformazioni cardiologiche, come tetralogia di Fallot o trasposizione dei grossi vasi, e parecchie altre ancora.

Va da se quindi che è imperativo evitare l’insorgenza di una gravidanza in corso di terapia con isotretinoina o l’inizio della terapia a gravidanza iniziata.

Le raccomandazioni per la prescrizione nel sesso femminile a questo proposito sono quindi molto severe e una disattenzione a questo proposito può avere risvolti umani e medico-legali piuttosto importanti. Anzi, a partire dal 2005 questo  farmaco è soggetto al “Programma di prevenzione del rischio teratogeno” approvato dall’EMEA e dall’AlFA e rivolto a medici, farmacisti e aziende farmaceutiche, con indicazioni precise su modalità di prescrizione, dispensazione, distribuzione, monitoraggio e gestione di eventuali casi di sospetta esposizione embriofetale al farmaco.

Parecchie sono quindi le istituzioni sanitarie che hanno compilato istruzioni e protocolli per la prescrizione dell’Isotretinoina.

Mi ha colpito molto favorevolmente la lettura del “decalogo della prescrizione di isotretinoina orale nell’acne” recentemente redatto in collaborazione tra l’ADOI, l’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani, e l’AIFA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: